Skip to content

Document Header

COVID19 – LETTERA DEL PRESIDENTE

COVID19 – LETTERA DEL PRESIDENTE published on

“””Carissimi soci e socie,
la flessione della pandemia, nonostante tutto, purtroppo non può far sperare in una ripresa immediata di tutte le attività nel territorio, né nel ritorno alla normalità fino alla scoperta del vaccino ed alla possibilità di vaccinazione per tutti. Ciò postula la necessità di valutare la totale sospensione dell’attività dell’Associazione sine die, oppure di riprendere, quando il governo lo deciderà, le attività, ma in totale ed assoluta sicurezza sanitaria. Tra l’altro noi siamo categoria a rischio, in ragione della nostra età media e la nostra attività, pur essendo di ausilio agli associati, non è per loro vitale.
Ho ritenuto, pertanto, di sottoporre al Consiglio Direttivo, che ha nel senso unanimemente convenuto, un Ordine di servizio del seguente tenore: “L’Associazione riprenderà le sue normali attività -peraltro mai interrotte – perché portate avanti da casa, via telefono, anche nei giorni della pandemia, in concomitanza con le disposizioni governative. Le modalità saranno però le più sicure possibili e volte all’assoluta tutela della salute dei Soci. All’Associazione potranno, quindi, accedere esclusivamente i Consiglieri, i Segretari, i Revisori e i Probiviri oltre al personale direttamente autorizzato, di volta in volta, esclusivamente dallo scrivente. L’accesso non sarà consentito ai soci che non ricoprono una delle suddette cariche. Per inderogabili esigenze i soci potranno, comunque, far pervenire preventiva richiesta telefonica e saranno autorizzati, di volta in volta, tenendo presenti tutti gli accorgimenti di sicurezza sanitaria necessari.
Al riguardo, l’Associazione provvederà all’acquisto di un numero di mascherine con filtro, ad alta protezione, che saranno distribuite a ciascuno dei predetti soci autorizzati, per uso esclusivo all’interno dell’Associazione, ove saranno lasciate quando i soci usciranno dalla stessa, in busta con indicazione del nome di ciascuno. Le stesse saranno, pertanto, utilizzate solo per motivi di servizio, mentre il predetto personale potrà accedere solo se indossante una mascherina personale e garantirà, previa sottoscrizione di una dichiarazione, di non presentare sintomi e di non essere stato contagiato dal virus, anche se è guarito o portatore sano.
Il Consiglio si svolgerà regolarmente nella sala riunione, prevedendo il posizionamento a distanza di almeno 1 mt tra ciascuno dei Consiglieri. Le finestre rimarranno aperte ed i partecipanti dovranno indossare guanti di lattice, parimenti forniti dall’Associazione. All’ingresso saranno posizionati contenitori spray di spirito per le mani e le suole delle scarpe di chi accede all’interno dell’Associazione. Le presenti disposizioni saranno revocate o modificate, secondo buon senso, man mano che la pandemia evolverà positivamente.
Cordiali saluti.
Il  Presidente Gen. C.A. Giovanni Bonzano

Primary Sidebar